Adattatori e cavi USB, come sceglierli

Non tutti i cavetti USB e adattatori sono uguali, per questo bisogna scegliere bene quello che più si adatta alle proprie esigenze

Se hai un dispositivo con una porta USB-C, come un laptop, MacBook, iPad Pro, Nintendo Switch o un telefono Android, hai bisogno di diversi cavi per la ricarica, il trasferimento di dati e la visualizzazione di video. Sfortunatamente, quando si tratta di USB-C, anche cavi che sembrano identici possono funzionare in modo molto diverso: uno che offre una ricarica incredibilmente veloce può trasferire i dati ad un ritmo incredibilmente più lento, o viceversa. Qual è il cavo giusto per le varie esigenze? Ecco la risposta.

La ricarica rapida

Il cavo Anker PowerLine II da USB-C a USB-C 2.0 supporta velocità di trasferimento dati USB 2.0 e trasporta potenza fino a 60 W, che è tutto ciò di cui hai bisogno per caricare un telefono via USB-C, tablet e la maggior parte dei portatili fino a 13 pollici. È certificato USB-IF ed è coperto dalla garanzia a vita di Anker. La lunghezza è comoda per la ricarica mentre si è seduti su un divano o a letto.

Il cavo di ricarica Cable Matters da USB-C a USB-C promette una ricarica di 100 W, quindi può alimentare oggetti come il MacBook Pro da 16 pollici, che viene fornito con un caricabatterie da 96 W, a piena velocità. Anche questo è certificato USB-IF e ha una garanzia di un anno dell’azienda. Funziona allo stesso modo dei cavi di ricarica Apple (che non sono certificati USB-IF) ma costa la metà ed è anche più economico del cavo di Anker da 60 W.

Il trasferimento dati

Il cavo Thunderbolt USB-C Anker può caricare il MacBook Pro da 16 pollici o qualsiasi laptop ad alta potenza. È compatibile con Thunderbolt 3 quindi, sebbene assomigli ad un comune cavetto da USB-C a USB-C (a parte il logo Thunderbolt su ciascuna estremità), può trasferire dati fino a 40 Gbps tra i dispositivi supportati.

L’adattatore USB

Questo adattatore, in media, supporta velocità di lettura di 2.131 MB/s e di scrittura di 924 MB/s quando collegato ad un SSD con porta Thunderbolt 3; il che la rende veloce e stabile. Inoltre, gode di una garanzia di 18 mesi e, quando lo si utilizza con dispositivi USB-C non Thunderbolt, funziona come un cavo USB-C normale, che supporta la ricarica da 100 W e velocità di trasferimento dati USB 3.1 Gen 2.

Da USB-A a USB-C

Questo è il cavo che useremmo se volessimo collegare un dispositivo USB-C (come un telefono Android più recente o un power bank USB-C) ad una porta di ricarica USB-A, indipendentemente dal fatto che sia acceso un laptop, un caricatore a muro o una presa a muro, un caricatore per auto o una batteria. Il cavo di ricarica da USB-A a USB-C di Belkin è certificato USB-IF, ha una garanzia a vita ed è costruito in maniera solida. Relativamente sottile e da avvolgere in modo compatto, la ricarica USB-A standard supera i 15 watt e persino le tecnologie come QuickCharge, che funzionano su USB-A.

La scelta economica

Il cavo AmazonBasics da USB Type-C a USB Type-A è adatto per trasferire dati da un telefono USB-C o da un dispositivo di archiviazione (come un SSD portatile) a un computer con una porta USB-A perché supporta velocità di trasferimento dati fino a 10 Gbps. È certificato USB-IF, sembra solido ed è coperto dalla garanzia di un anno di Amazon.

Altri suggerimenti

Consigli.it sceglie e raccomanda in maniera indipendente prodotti e servizi che si possono acquistare online o tramite la consulenza di esperti. Ogni volta che viene fatto un acquisto attraverso uno dei link presenti nel testo, Consigli.it riceve una commissione senza alcuna variazione del prezzo finale.